News
Goldarths Review - Singapore

Something Crafted - Luglio 2006

Molte vetture moderne sono scialbe, assemblate cinicamente, ed hanno perso ogni traccia di artigianalità in quanto mischiano una sorta di Esperanto automobilistico. Il carattere e la personalità sono concetti copiati in una brochure, ma raramente traslati in un prodotto reale. Poi arriva Horacio Pagani e la Zonda.; Occorrono 2700 ore di manodopera per laminare a mano la carrozzeria in carbonio. Cosa che contrasta con le 15 ore di media per l'assemblaggio di una vettura di produzione.; vedere la vettura per la prima volta, vi assicuro che produce un comprensibile attacco a tutti i vostri sensi.; ...questa vettura ha iniziato a diventare un interessante contrappunto a qualcosa che mi disturba delle macchine moderne in generale, altre supercar incluse.; la Zonda dona chiaramente l'impressione di essere il risultato degli ideali tecnici e estetici di un uomo, e non di un immaginario mediano focalizzato da un gruppo e da ricerche di mercato; Horacio probabilmente non aveva un gruppo di designers ed esperti di marketing in abito scuro a dirgli cosa era e cosa non era. L'ha fatta come voleva lui. Che sia il design over the top della pedaliera, il movimento delle fibre di carbonio, la strana forma delle speedo, o le prestazioni del motore, Horacio aveva le idee chiare su come doveva essere il risultato complessivo.; Ogni singola Pagani Zonda, non considerando il livello ingegneristico avanzato, è creata nello spirito di un'artigianalità tradizionale, un figlio dell'amore della pura passione del suo creatore . Ci sono poche poche vetture oggi che interpretano pienamente l'intensa ricerca di perfezione del loro creatore.; La Zonda tiene vivo l'irrecuperabile idea di romanticismo di una vettura fatta a mano; ... per questa ragione dovremmo essere grati che Horacio Pagani e la Zonda esistono.