Zonda Cinque

Scheda

Zonda Cinque

Dalla pista alla strada

Zonda Cinque è la risposta dell’atelier Pagani ad una specifica richiesta del dealer ufficiale di Hong Kong:

“La più estrema Zonda da strada mai creata”

La supercar dall’inconfondibile livrea dedicata a soddisfare il desiderio di cinque facoltosi appassionati, è un oggetto d’arte destinato all’uso su strada, che – ispirandosi alle prestazioni da pista – si modella sul know-how Zonda R.

Le innovazioni

Uno splitter anteriore più grande, un alettone posteriore regolabile, un fondo piatto e scivolo posteriori modificati rispondono alle esigenze di un carico aerodinamico di 750 Kg quando la vettura è lanciata oltre i 300 km/h, spinta da un propulsore V12 Mercedes-AMG 678 CV capace di scatenarsi fino a 780Nm.

Il sistema di aspirazione è dotato di nuove prese d’aria sul tetto e sul cofano posteriore, per alimentare il motore e incrementare il flusso dell’aria ai dischi freni e all’intero gruppo portamozzi. I pneumatici Pirelli PZero, dedicati e sviluppati per il team Pagani, abbracciano le nuove ruote forgiate con monodadi in alluminio, e con bulloni e dadi in titanio.

Quest’ultimo materiale è stato selezionato e impiegato al fine di ridurre le masse non sospese. Inoltre, grazie alle più recenti ricerche affrontate da Öhlins su specifiche Pagani, il gruppo molle/ammortizzatori è stato sviluppato e realizzato in ergal e titanio.

La Cinque è la prima vettura da strada con un telaio in carbo-titanio, ed è la prima Zonda a montare un cambio sequenziale 6 marce in grado di offrire al pilota una guida senza compromessi, con una cambiata migliore in velocità, leggerezza e comfort anche in pieno traffico.

Gli interni: lo specchio dell’anima

La natura bifronte di una supercar nata dalla pista e destinata alla strada, si riflette negli interni che rimangono molto raffinati ma rivelano il carattere sportivo nei dettagli. La Cinque svela così il carattere ereditato da Zonda R, grazie ai sedili in pelle con cinture a 4 attacchi e monoguscio in carbonio Pagani, e ai rollbar acciaio cromo-molibdeno rivestiti in carbonio.

Anch’essi derivanti dai concetti sviluppati su pista, gli strumenti di controllo – come le leve ergonomiche dietro al volante – si prefiggono l’obbiettivo di offrire la maggior precisione e la totale immersione nel piacere di guida.

Produzione: limitata a 5 esemplari

Dati Tecnici

Motore Mercedes Benz AMG, 678 CV
Monoscocca In carbo-titanio
Centraline Bosch, Traction control + ABS Bosch
Impianto scarico Inconel titanio rivestito con trattamento ceramico
Sospensioni In magnesio e titanio
Cambio Sequenziale Cima, robotizzato Automac enginnering
Ruote APP monolitiche forgiate in alluminio e magnesio, anteriori 9x19, posteriori 12,5x20
Pneumatici Pirelli PZero, anteriori 255/35/19, posteriori 335/30/20
Sedili Racing Pagani in carbonio, rivestiti di pelle
Freni Brembo in carbo-ceramica autoventilanti con servo freno idraulico, anteriori 380x34 mm, pinza monolitica a 6 pistoni anteriore, post. 380x34 mm, pinza monolitica a 4 pistoni posteriore
Peso 1210 Kg senza liquidi
Distribuzione dei pesi 47% anteriori, 53% posteriore in ordine di marcia
Prestazioni in accelerazione 0-100 Km in 3.4 sec., 0-200 km in 9.6 sec.
Prestazioni in frenata 100-0 km in 2.1 sec., 200-0 km in 4.3 sec.
Massima accelerazione laterale 1,45 G (con pneumatici stradali, NO CUP)